In occasione dei campionati provinciali di cross, organizzati da Fidal Asti presso il parco “Emanuele Pastrone”, lungo l'argine del Borbore, i giovani atleti dello Junior Pentathlon Asti, allenati da Fabrizio Bittner, Katia Boncaldo, Nicole Campaner, Roberto Musso e Franco Vairo e sotto la bandiera della Brancaleone Asti, hanno iniziato a scaldare i motori anche per quanto riguarda la corsa, dopo i primi impegni nel nuoto, in vista del vicino esordio nella multidisciplina del 22-23 febbraio.

Prime a scendere in gara le ragazze (2007-2008), dove un'eccellente prestazione di Nicol Martinescu le ha garantito la vittoria davanti ad avversarie di buon livello: ottima la sua gestione di gara, dove ha marcato stretto la battistrada dell'Atletica Alba fino alla fine del primo giro quando ha quindi aperto il gas arrivando al traguardo con un buon margine sulla seconda. Buona la prestazione anche di Camilla Bava, a soli 30” circa dalla Martinescu, che manca la top ten generale di una sola posizione perdendo la volata con un'altra avversaria albese. Per Nicol primo posto, ovviamente, anche nel campionato provinciale; per Camilla un bel 6° posto tra le atlete astigiane.

Ottime prestazioni anche per i ragazzi, dove Francesco Ascione decide di condurre la gara sin dalle prime battute e mantiene la prima posizione fino al traguardo, vincendo sia a livello generale che a livello provinciale: per lui prova di carattere assolutamente ottima. Ottima anche la prestazione di Lorenzo Bergamo, che finisce a un tiro di schioppo dal compagno di squadra in terza posizione generale e seconda a livello provinciale, autore di una rimonta straordinaria, che negli ultimi 500 metri gli ha permesso di recuperare ben 5 posizioni. Positive anche le prestazioni di Emarildo Sallaku (9° generale e 4° astigiano), autore di una prova coraggiosa nella prima parte, dove ha tallonato da vicino il compagno di team Bergamo dovendo poi però limitarsi, a causa di condizioni fisiche non eccelse, a difendere con i denti la posizione senza poter provare ad attaccare posizioni più prestigiose, e di Alessandro Boero (12° generale e 7° astigiano), anche'esso autore di una bella prima parte di gara e di una seconda parte caratterizzata da un buon piglio nel tentativo di difendere la posizione, riuscendo a centrare una buonissima posizione in una gara con una partecipazione inaspettatamente di livello, considerata la concomitanza con i campionati regionali a staffetta di cross di domenica.

Ottime le prove anche delle atlete più giovani (per loro il piazzamento è relativo alla posizione della batteria di partecipazione, essendo la manifestazione a carattere promozionale per loro e non esistendo dunque classifiche complessive): tra le ESO8 (2011-2012), prima prova di corsa in assoluto per Giulia Secci, che sfodera subito le sue qualità in una gara veramente sprint (circa 250m), terminando nella sua batteria 5a assoluta e 3a tra le femmine, a pochissimi metri dalla compagna di team nella Brancaleone Asti Daniela Gaetano, allenata dai ragazzi del Progetto Junior e seguita da Romeo Grattapaglia, che arriva prima mettendo in fila anche tutti i maschi. Prova dunque molto positiva al cospetto di atlete, seppur giovani, già molto esperte nella disciplina.

Tra le ESO10, nella prima batteria in campo Francesca Boano, Cecilia Poppa e Chiara Secci. Per Francesca 4° posto assoluto e 3° tra le femmine in una gara combattutissima dove le rappresentanti femminili l'hanno fatta in generale da padrone. Battendo anche qualche atleta specializzata nel running di certo più esperta, Cecilia Poppa fa valere le sue grandi capacità fisiche strappando una 7a posizione assoluta e 6a tra le femmine, mentre Chiara Secci chiude in 12a posizione generale e 11a tra le femmine con un gap di pochi metri dalla compagna di squadra, in una gara che ha visto tutti i partecipanti arrivare racchiusi nell'ordine di una manciata di secondi. Nella seconda batteria impegnate Annachiara Allara, Camilla Gamba, Arri Carlotta, Sofia Agrebi e Serena Mannini.

Per Annachiara un'ottima 1° piazza generale e ovviamente femminile, in una gara condotta con piglio e decisione dal primo all'ultimo metro. Anche qui i distacchi sono stati minimi: infatti Camilla Gamba, autrice di un rush finale veramente esplosivo, chiude 3a tra le femmine e 7a generale a pochi secondi dalla compagna. Carlotta Arri chiude 13a assoluta e 6a tra le femmine una gara ordinata e condotta con saggezza. Condotta simile per Serena Mannini (15a in classifica generale e 8a tra le femmine), autrice di una gara di inaspettata disciplina, per essere la prima uscita in assoluto in un impegno di sola corsa. Per Sofia Agrebi, giunta sulla start line in extremis e dunque senza aver potuto scaldarsi, una gara estremamente aggressiva, nelle prime fasi della quale l'ha vista tallonare da vicino addirittura Annachia Allara, ma che nel finale ha presentato però il conto, facendola scendere di qualche posizione, esattamente tra le compagne di squadra Arri e Mannini (14a assoluta e 7a femminile).

Grazie alla prestazione delle pentathlete e delle due atlete del Progetto Junior (Daniela Gaetano e Quyen Boano, seguite come detto do Romeo Grattapaglia) la Brancaleone Asti si è aggiudicata il terzo posto nella classifica a squadre.

Vai alla sezione fotogallery oppure clicca QUI per vedere alcune immagini della gara.