Sono finite le vacanze anche per lo Junior Pentathlon Asti, ed è tempo di ripartire per preparare una nuova stagione di attività sportiva.

Ne abbiamo parlato con il riconfermato presidente della società Luigi Giardullo, che ricopre anche il ruolo di delegato regionale della Federazione Pentathlon Moderno.

Ma prima di iniziare è giusto ricordare che in questi giorni sono in corso in Messico i mondiali di Pentathlon Moderno che vedono impegnata in maglia azzurra Alice Sotero, cresciuta nella società astigiana e ora in forza alle Fiamme Azzurre, che ha regalato allo Junior Pentathlon la più grande soddisfazione della sua storia, vale a dire la partecipazione alle Olimpiadi, quelle di Rio 2016 (Alice è passata al nuovo gruppo sportivo dopo l'esperienza olimpica) dove ha chiuso al settimo posto.

Ai Campionati del Mondo Alice sarà in gara lunedì 10 settembre per le qualificazioni alla finale, in programma due giorni dopo, mercoledì 12 settembre.

Tornando allo Junior e a Luigi Giardullo partiamo dalle novità societarie:

"A luglio si è tenuta l'assemblea straordinaria in cui abbiamo rinnovato il Consiglio Direttivo, c'è stato l'ingresso di un nuovo membro, Luigi Venturino che ricoprirà il ruolo di Vicepresidente. Per il resto io sono stato confermato presidente, mentre i consiglieri sono Fabrizio Bittner, Salvatore Fusco e Luca Pucciariello, anche loro tutti riconfermati. Con l'occasione voglio ringraziare tutti i consiglieri uscenti, un grazia particolare lo voglio riservare a Ezio Terzuolo, socio fondatore della società e che in tutti questi anni ha ricoperto tanti ruolo, tra cui quello di Vicepresidente, per tutto quello che ha dato allo Junior Pentathlon Asti. Per quanto riguarda i ruoli fuori dal consiglio direttivo la segreteria è Silvia Ravina."

Invece per quanto riguarda lo staff tecnico, ci sono novità?

"No, è stato confermato in blocco il gruppo di tecnici dello scorso anno con Catia Boncaldo per il nuoto, Fabrizio Marello e Franco Vairo per la corsa e Nicole Campaner per il tiro. Per quanto riguarda l'equitazione continua la collaborazione con il Centro Equestre Capricorno di Castell'Alfero. Per il resto prosegue la collaborazione con l'AstiNuoto e con il CSR: loro seguono l'attività natatoria, la prima dagli Esordienti a salire, la seconda per i più piccolini, mentre noi come Junior seguiamo l'attività multidisciplina."

Perché praticare pentathlon moderno?

"Sempre meno giovani si avvicinano allo sport e la maggior parte di questi ne pratica uno solo. La peculiarità del Pentathlon Moderno sta nel fatto che racchiude cinque sport diversi, che permettono nel loro insieme lo sviluppo in modo completo e armonico di tutte le abilità motorie e cognitive."

Per i nati nel: 2010 maschi, 2011, 2012, 201 maschi e femmine sono previste attività coordinate di avviamento alla corsa e preatletismo generale al Campo scuola di atletica leggera, tutti i Lunedì. Saranno possibili due settimane di prova, al termine delle quali, aderendo all’attività sarà necessario compilare il modulo di iscrizione (consegnato in seguito) e versare la quota per la stagione sportiva di Euro 50,00 (comprensiva di tesseramento alla federazione che parte dal 1° gennaio 2019 e vale fino a novembre)

Per tutte le altre annate e per ulteriori informazioni: Luigi GIARDULLO 360.440665 - Catia BONCALDO 347.2292744 - Franco VAIRO 340.2837791

La società sarà presente domenica prossima, 16 settembre, a Sport in Piazza, la manifestazione organizzata dal Comune, dove sarà possibile provare il combined, vale a dire il tiro con la pistola alternato alla corsa.

Di seguito una breve presentazione delle cinque discipline:

NUOTO il nuoto sviluppa il corpo in maniera armonica, e permette di acquistare autonomia in acqua, garantendo sicurezza per sé e per gli altri.

CORSA la corsa è una delle attività più naturali dell’uomo; un gesto apparentemente semplice, ma che necessita di opportune esercitazioni per il corretto apprendimento del ritmo e della coordinazione.

TIRO il tiro richiede il massimo della calma e della concentrazione, stimola autocontrollo e capacità riflessive, oggi, praticato del “combine” (tiro e corsa alternati insieme) raggiunge un grado di spettacolarizzazione ma anche di diffi coltà nel suo apprendimento, per tali motivi è comunque molto stimolante.

SCHERMA un confronto diretto che si basa coordinazione e rapidità, imparando ad anticipare le mosse dell’avversario.

EQUITAZIONE l’esaltazione del rapporto tra l’uomo e l’animale (la prova di equitazione si inizia a praticare in gara a partire dal 18’ anno di età)